[grafico data]28 settembre 1998
 Religione e attualità
[autoparlante]Ascolta brano in formato mp3 (7,1 kb)
[icona zip]
scarica versione zippata (5,8)


Dov'è andata a finire la domenica del Signore?

Non tutti attendono il settimo giorno, cioè la domenica, per vivere 24 ore allontanandosi dalla miriade degli impegni lavorativi e degli obblighi sociali e in qualche modo raccogliersi e attraversare un periodo di quiete. Gli ebrei lo fanno il sabato, per esempio, e i musulmani il venerdì. Ma a parte il giorno designato per questa pausa (che d'altronde sembra esistere in quasi tutte le culture e religioni) il settimo giorno cattolico rappresenta davvero un momento speciale o dovrebbe così essere.

Secondo recenti riflessioni di Giovanni Paolo II, la comunità cristiana rischia invece di ritenere la domenica niente altro che la fine della settimana lavorativa e di viverla totalmente al di fuori dei valori cristiani. Il Papa trova che la paganizzazione della domenica sia davvero preoccupante e che abbia addirittura raggiunto un punto estremo, un punto di non ritorno, visto che la maggioranza degli italiani pensa essenzialmente ad attività extra ecclesiastiche da svolgere proprio il giorno della domenica senza più dedicare nulla al Signore. A proposito dei fedeli cattolici, il Papa ha preparato un documento rivolto a tutti i seguaci della Chiesa, esortandoli a correre ai ripari. Oggi i fedeli, in senso tradizionale, sono molti meno e il contesto culturale attuale, rispetto a quello di anni fa, non sembra in realtà favorire una partecipazione alle funzioni e ai riti ecclesiastici. Infatti, quelli che rifiutano di dare la precedenza a distrazioni pagane vengono addirittura ritenuti anticonformisti.

La Chiesa Cattolica vuole però rimanere un punto di riferimento essenziale nella vita dei credenti e deve in qualche modo rinnovare il suo modo di concepire la fede. In questo secolo in cui si è spietatamente assediati dal materialismo, quale potrà essere domani l'importanza della fede e dello spirito? Può essere forse proprio questa la giusta riflessione per una giornata di domenica.


[vocabolarietto]

a proposito: as regards, talking about, by the way speaking about . . .

assediato: besieged

attuale (adj. m./f. sing.): present, current, existing
(N.B. "Actual" and "attuale" are false cognates: "actual" in English is a qualitative adjective of truth [e.g "in actual fact", "it was an actual event"]; in Italian, "attuale" is only a temporal adjective [e.g. "una crisi attuale" vs. "una crisi del passato"].)

concepire: to conceive; to understand

correre ai ripari (idiom. expres.): to take remedial measures, to remedy matters

credente (n. m./f. sing.): believer

dare la precedenza (idiom. expres. also fig.): to give the right of way, to give priority
(This expression originates from the motor vehicle context "to give the right of way".)

documento: document

domenica: Sunday (domenica < dominicus Lat. = il giorno di Dio)

dove è andata a finire... (idiom. expres.): where has it got to, where has it ended up?

ebreo: Jew
(N.B. "jewish" and "giudeo" do not mean the same thing. "Giudeo" refers to the inhabitants of ancient Judaica only.)

extra ecclesiastico: that which is not related to any Church activity or function

fede (n. f. sing.): faith

fedele (n. m./f. sing.): faithful

funzione (n. f. sing.): function, ceremony

impegno: commitment, obligation

Lui: "He", capitalized only when referring to the Pope or to God
(In Italian, when referring to persons with whom one is not familiar or towards whom one cares to show respect or reverence, the allocutive pronoun of courtesy, Lei, is used. Accordingly, to indicate that it is this special pronoun and not the regular 3 p. pers. pron. , it is therefore capitalized [e.g. Dottore, e Lei che mi può aiutare? vs. La ragazza, lei va al cinema ogni venerdì.].)

miriade (n. f. sing.): myriad

niente altro che: none other than

paganizzazione (n. f. sing.): paganization

quiete (n. f. sing.): quiet, silence, calmness

raccogliersi: to collect one's thought; to concentrate; to pray

rivolto: (part pass. v. rivolgere): directed to/at

settimo (ord. num.): seventh

spietatamente (adv.): mercilessly, relentlessly

svolgere: to carry on or out, to go on or to occur

 

[Pensaci...]

Qual è l'importanza e il significato della fede?


Copyright © 1998 CHASS (Computing in the Humanities and Social Sciences), University of Toronto