[grafico data] 18 ottobre 1999
  Tecnologia e società
[autoparlante] Ascolta brano in formato mp3 (3,7 kb)
[icona zip]
scarica versione zippata (3,3)


Comunicare nel 2000

Gli strumenti di comunicazione attuali stanno facendo scalpore per chiunque ricordi il tempo in cui comunicare non includeva necessariamente l’uso del computer o del telefonino, e telegrammi e fax erano l’ultimo grido. Ora, l’avvento del potentissimo fenomeno chiamato Internet ci ha catapultati in una rivoluzione globale: oggi, il mondo è chiaramente digitale. Eppure, questo evento comporta varie implicazioni.

Scrivere una lettera a mano pare sia già diventato un atto "preistorico". Eppure, quei sorpassati che preferiscono ancora ricevere una lettera scritta sostengono che la calligrafia di una persona è molto più "personale" e significativa di un testo digitato e inviato elettronicamente. Infatti, c’è addirittura chi si rifiuta di avere un indirizzo e-mail appunto per incoraggiare (o forse costringere) a forme tradizionali di corrispondenza. Certo, potrebbe sembrare una reazione estrema a una tecnologia che oggi consente alla comunicazione di superare ogni ostacolo di tempo e di spazio, ma coloro che si rifiutano ancora di approfittare di sistemi quasi fulminei, quale messaggio stanno cercando di darci?

Nondimeno, questa nuova tecnologia pare sgomentare ancora tante persone. Forse perché si ha paura di far parte di una generazione che sembra vivere in "comunità virtuali", dove i rapporti tra individui si stabiliscono via cavi e linee telefoniche. O forse perché si vede nella corrispondenza digitale più un’esaltazione del mezzo che un’autentica comunicazione. O magari anche perché si ritiene che i mezzi creino uno "schermo" di incomunicabilità ancor più accentuato, visto che questo tipo di tecnologia ammette l’anonimato.

Certo, sono preoccupazioni e argomenti validi, ma il problema dell’incomunicabilità non è né un fenomeno recente né colpa della tecnologia. La lettera scritta a mano, quella digitata e inviata per e-mail o via telefonino, vogliono tutte comunicare qualcosa. L’importante è avere piena coscienza di quello che si vuole dire, senza farsi mai condizionare dal mezzo che si utilizza per farlo.


[vocabolarietto]

a mano: by hand; handmade

accentuato
: accentuated, marked, stressed

addirittura: even, really

anonimato: anonymity

approfittare: to take advantage of, to profit (by), to benefit (by, from)

atto: act

avere piena coscienza: to be fully aware

avvento: coming, beginning of a new age

calligrafia: handwriting

cavo: cable

chiunque: anyone, anybody

coloro: they who, those people who

colpa: fault; blame

costringere: to force, to compel

digitare: to type using a keyboard
(Mentre scrivere a macchina = to type using a typewriter.)

esaltazione: exaltation

fare scalpore: to cause a sensation/an uproar

fulmineo: lightning(-swift), rapid

inviare: to send

magari (adv.): perhaps, maybe

mezzo: means

potentissimo: extremely powerful

ritenere (+ subjunctive): to think, to believe, to consider

schermo: screen

sgomentare: to dismay, to frighten

stabilirsi: to establish oneself; to become established

telefonino: cell phone
(detto anche cellulare)

ultimo grido: latest fashion/trend

 

[Pensaci...]


Il progresso non è sempre un bene, ma coglierne l’essenza e aggiungerla al proprio bagaglio di esperienze vuol dire "pienezza di vita".


Copyright © 1998-99 CHASS (Computing in the Humanities and Social Sciences), University of Toronto