[grafico data] 15 febbraio 1999
  Critica cinematografica e letteratura
[autoparlante] Ascolta brano in formato mp3 (5,5 kb)
[icona zip]
scarica versione zippata (5,0 kb)


Omaggio ad Alberto Moravia

Questo mese Il Gazzettino ricorda uno dei grandi della letteratura italiana contemporanea: Alberto Moravia. Gli scritti di Moravia sono stati di grande importanza per il cinema d'autore e per i cultori di questo genere cinematografico.

Lo scrittore romano, oltre ad aver dato al cinema italiano racconti e romanzi dai quali sono stati tratti film come "La Ciociara" di Vittorio De Sica, "Gli Indifferenti" di Francesco Maselli e "Il Conformista" di Bernardo Bertolucci, si è anche occupato di cinema come critico. Questo suo interesse appassionato per il cinema era dovuto al fatto che vedeva in questa forma d'arte un mezzo, diverso dallo scrivere, con cui comunicare oralmente e direttamente realtà culturali. Moravia è anche conosciuto per il suo impegno nel curare la rubrica cinematografica della rivista L'Espresso, dove si occupava settimanalmente di cinema d'autore.

Tra i molti scritti di Moravia sul cinema, è di particolare interesse un suo articolo del 1942 sul rapporto letteratura-cinema. Lo scrittore esamina la differenza tra un grande film e un film mediocre, sostenendo che un regista con una forte base letteraria riesce in maniera più efficace a comunicare il contenuto di un'opera letteraria proprio perché la sua preparazione gli permetterebbe di mettere a punto anche uno stile originale.

Secondo Moravia, lo stile è fondamentale perché un film riesca nel suo intento e, a suo avviso, c'è differenza tra i film di registi che hanno letto e riletto le grandi opere letterarie della propria cultura e di altre, e quelli che si sono limitati a guardare i film di grandi registi e a leggere riviste cinematografiche di facile consumo. L'idea geniale spesso ha origine in una mente che si è immedesimata nei mondi possibili della letteratura. Non a caso registi come Pasolini, Fellini, Antonioni e Visconti sono tra i grandi del cinema d'autore del nostro secolo.


[vocabolarietto]
a caso (idiom. expres.): by chance, haphazardly

appassionato: intense, strong, full of passion

cinema d'autore: auteur cinema (authorship of cinema referring to primacy of director)

contemporaneo (adj. m. sing.): contemporary

cultore (n. m. sing.): lover, conoisseur

di facile consumo (idiom. expres.): easy reading, entertaining material

grande (n. m. sing.): great figure
(N.B. Grande è comunemente usato come aggettivo in italiano per significare il contrario di "piccolo" [big] e di "poco importante" [great]. Ad es., La casa grande = the big house; Il grande pittore = The great poet".)

immedesimarsi: to identify oneself (in or with)

impegno: commitment; task, undertaking; zeal

intento: purpose, goal, objective
(Sin.: scopo, meta.)

letteratura: literature

mettere a punto (idiom. expres., also fig.): to fine-tune

Moravia, Alberto (lit): scrittore
(Il vero nome di Alberto Moravia è Alberto Pincherle [Roma 28.11.1907 - Roma 26.9.1990]. La prima opera che colpisce la critica è Gli indifferenti nel 1929, una spietata analisi dei valori borghesi e della crisi esistenziale. Continua a scrivere romanzi sempre di rapporti sociali borghesi e delle problematiche psicoanalitiche e sessuali in Le ambizioni sbagliate [1935], Agostino [1944], La romana [1947], Il conformista [1951], Il disprezzo; racconti romani [1954], La noia [1960], L'attenzione [1965], Io e lui [1971], Boh [1976], La cosa [1983].
Moravia ha anche partecipato in attività giornalistiche e critica cinematografica, ad es., Al cinema [1975].)

omaggio: homage, tribute

opera: work, piece of art; opera
(Sin.: lavoro, scritto)

perché: perché + congiuntivo = in order that
(Es. Scrivo perché mi diverto = I write because I enjoy myself vs. Scrivo perché possa contribuire qualcosa all'umanità = I write in order to contribute something to humanity.)

racconto: short story

regista (n. m./f. sing.): film director

rivista: magazine

romanzo: novel

rubrica cinematografica: film column or page

scritto: writing
(Sin.: opera, lavoro.)

scrittore (n. m. sing., scrittrice  n. f. sing.): writer

secolo: century

settimanalmente: weekly

sostenere: to maintain, to assert, to claim

[Pensaci...]

"Il critico è uno che sa leggere e che insegna a leggere." - Charles Augustin de Sainte-Beuve


Copyright © 1998-99 CHASS (Computing in the Humanities and Social Sciences), University of Toronto